Probabilmente il termine più indicato per descrivere l’architetto Marco Finardi è “Eclettico” sia per le sue numerose sfaccettature progettuali sia per la molteplicità di interessi dai quali scaturiscono le idee.

Il panorama dei progetti è vastissimo, si va dall’architettura quotidiana fatta di abitazioni civili, palazzi e ville per passare dagli arredi di attività commerciali, alla complessità degli Impianti Sportivi, ai Musei sino ad arrivare a sviluppare progetti di Piazze che aggettano sul mare.

La capacità di variare dell’architetto Finardi si sviluppa grazie alle esperienze estremamente eterogenee vissute negli anni.

Diplomato Geometra e Laureato in Architettura presso il Politecnico di Milano, inizia l’attività nel 1999 presso un prestigioso Studio di Pavia, qui si specializza nel restauro di edifici storici e nella progettazione di Impianti Sportivi con particolare predilezione per quelli acquatici coperti. Prosegue la propria carriera con incarichi pubblici di progettazione afferente bandi e fonti di finanziamento per il Comune di Broni e collaborando, con la ditta Eurostands SPA, leader negli allestimenti di stands, negozi e show‐room, su numerosi progetti tra i quali il Museo Abegg di Garlate (Lc), EXPO Shanghai 2010 ed EXPO Milano 2015.

Lo sviluppo eterogeneo del percorso formativo dell’Architetto Marco Finardi “genera” una metodologia progettuale differente dalle consuetudini. E’ convinzione dell’Arch. Finardi che il progetto debba nascere insieme al cliente col quale si condividere ogni singola scelta. In questo modo ogni progetto ha una vita propria e si modifica continuamente perché il committente, nel confronto quotidiano con l’architetto, scopre le sue vere esigenze e necessità e può vivere in modo sereno questa splendida avventura, molte volte, una delle più significative.

Perché, in realtà, realizzare la propria casa o il proprio negozio non è semplicemente un progetto ma, spesso, è il sogno di una vita.